Shampoo antigiallo: cos’è, a cosa serve, come si usa e quale scegliere

Soffri di ingiallimento dei capelli e vuoi sapere come intervenire in merito? Quello che ti occorre è uno shampoo antigiallo, ovvero un particolare prodotto cosmetico mirato a contrastare questa specifica problematica. Se vuoi scoprire nel dettaglio come agisce, come si utilizza e qual è quello che fa al caso tuo, ti basterà continuare la lettura nei prossimi paragrafi!

Shampoo antigiallo: tutte le informazioni

E’ probabile che tu conosca già, o almeno sentito parlare, la favola “Riccioli d’oro e i tre orsi”, in cui la protagonista è una bambina dai capelli ricci così biondi e splendenti, da essere chiamata appunto Riccioli d’oro.

E se la storia si intitola in questo modo, è perché la chioma della graziosa bimba non ha mai perso il suo bel colorito, altrimenti è probabile che il racconto sarebbe diventato “Riccioli giallo paglierino e i tre orsi” … povera lei se fosse stato così!

Purtroppo infatti, chi per natura ha dei capelli molto chiari, quali biondi, argentati o bianchi, ma anche “mèchati”, è predisposto a manifestare quel fastidioso difetto estetico che viene chiamato ingiallimento. Questo si verifica perché i capelli chiari, per cause come lo smog, l’inquinamento, lo stare troppo alla luce del sole e molti altri, tendono a diminuire di pigmentazione e quindi a spegnersi, e appaiono perciò in una tonalità giallognola poco piacevole da vedere.

Per fortuna un rimedio esiste e si chiama shampoo antigiallo, studiato appositamente per i capelli chiari o con colpi di sole, mèches, ecc. e mirato a contrastarne l’ingiallimento senza rovinarli, ridando nuova vita ai riflessi. E’ utile anche per ristabilire la lucentezza nei capelli rossi. Si trova in vendita in diverse tipologie, da scegliere in base al colore della tua chioma e/o alle sue condizioni. Nel dettaglio abbiamo:

  • Shampoo antigiallo argento, o silver, specifico per capelli bianchi o cenerini
  • Shampoo antigiallo blu o viola, indicato per i capelli biondi e per quelli che hanno subito trattamenti colorativi

Nonostante possa sembrarlo visto come si presenta, lo shampoo antigiallo non è un colorante, ma svolge un’azione correttiva, basandosi sui principi cromatici: il viola infatti contrasta il giallo perché è il suo colore complementare.

Come si usa lo shampoo antigiallo?

Vediamo ora come usare lo shampoo antigiallo:

1- Senza allungarlo con acqua, applicalo sull’intera superficie dei capelli bagnati, partendo dalla radice e arrivando alle punte

2- Per massimo 3 minuti, massaggia con movimenti delicati la tua chioma, intervenendo maggiormente, se lo ritieni opportuno, nelle zone dove i capelli appaiono più ingialliti

3- Aspetta 5/10 minuti che lo shampoo agisca. Potrebbe volerci più o meno tempo a seconda del tipo di prodotto o del tipo dei tuoi capelli; a questo proposito infatti, se noti che il giallo fa fatica ad andare via, procedi di nuovo all’operazione

4- Fatto questo, dal momento che lo shampoo potrebbe aver lasciato residui di colore sulla pelle, ricordati di lavare con cura le mani, poi sciacqua i capelli e dopo esegui il tuo abituale trattamento. Se lo desideri, allo shampoo antigiallo puoi unire anche una maschera o un balsamo dallo stesso effetto.

Ovviamente, prima di utilizzare qualsiasi tipo di shampoo antigiallo, verifica di non essere allergica/o a quel particolare prodotto, provando a metterne un pò sulla pelle dietro l’orecchio e notando eventuali reazioni.

Potrebbero piacerti anche questi articoli:

Adesso la parola a te: eri già a conoscenza dello shampoo antigiallo? L’hai mai usato? Come ti sei trovata/o? Rispondimi con un commento!

Scritto da: Francesca L.

Blogger "seriale" amante di tutto ciò che è bellezza a 360 gradi. Adora la nail art, il make up e la cosmesi naturale. Si occupa di amministrare il blog e di selezionare il materiale per le pubblicazioni. Tra le sue passioni: il cinema, le serie tv e il caffè, ma non disdegna le serate tra amici e i giochi da tavolo.

Leggi tutti i post di Francesca L.

One Comment on “Shampoo antigiallo: cos’è, a cosa serve, come si usa e quale scegliere”

  1. Sarebbe il tonalizzante giusto?? io l’ho fatto dal parrucchiere perchè avendo il balayage (una specie di shatush dopo un po’ di tempo erano diventati giallo paglia ed è orribile…. solo che dall’ultima volta che l’ho fatto è passato un po’ di tempo mi sa che devo ripetere il trattamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *